Area Bettola, il consiglio di Cinisello approva il piano dei servizi

0
208

E’ stata approvata dal Consiglio comunale con 15 voti favorevoli e 8 contrari, nella seduta di ieri, la modifica al Piano dei Servizi propedeutica alla variante del Piano di Intervento Integrato Bettola relativa all’area del centro commerciale Auchan.

Ora l’iter proseguirà con l’adozione del progetto definitivo in giunta e con la convocazione della Conferenza di Servizio in Regione Lombardia per il rilascio dell’autorizzazione commerciale. L’intervento prevede, accanto all’ampliamento dell’attuale centro commerciale, che permetterà di salvaguardare le attività economiche, lo sviluppo di un polo direzionale.. Due i punti di forza per l’Amministrazione comunale: è prevista la realizzazione di un parcheggio di interscambio a servizio del capolinea M1 e in prospettiva del passaggio della M5 per un totale di circa 1.500 posti, a totale carico dell’operatore. A ciò si aggiunge la possibilità di acquisire le aree attualmente private del Parco del Grugnotorto e di trasformarle in patrimonio pubblico grazie alla disponibilità di nuove risorse economiche, conseguendo l’obiettivo del riequilibrio ambientale e della valorizzazione del ruolo dell’agricoltura. Le scelte operate nella proposta non prevedono modifiche volumetriche e aumento di consumo di suolo ma una ridefinizione funzionale dei volumi già consentiti da precedenti scelte urbanistiche. Complessivamente l’area dell’intervento ha una superficie territoriale di circa 276 mila mq nei quali, così come previsto dal Pgt, sono insediabili circa 151 mila mq di funzioni commerciali, terziarie, culturale e ricreative. All’interno di queste quantità sono previsti 48 mila mq per il parcheggio specificamente dedicato alla metropolitana e circa 3000 mq tra bici stazione e ciclofficina, stazione degli autobus e un sistema di piazze pubbliche esterne. Un vero e proprio hub intermodale in grado di assicurare l’interscambio non solo sul sistema del ferro della metropolitana ma anche di quello su gomma del trasporto pubblico locale all’interno di un sistema di servizi per i ciclisti urbani. «Stiamo parlando di un’area cruciale di sviluppo che necessita di un rilancio per le attività economiche esistenti che può cogliere l’opportunità di arrivo del capolinea della M1 e, ci auguriamo, della futura M5, favorendo anche l’incremento dei posti di lavoro sul territorio – spiega il sindaco Siria TrezziImportante anche la posizione del Consiglio Comunale che ha ribadito con forza la richiesta del prolungamento della M5. Una scelta di valore per la nostra città che va oltre gli steccati politici. Fa specie che il Movimento 5 Stelle, a parole così attento al tema del trasporto pubblico, sia stata l’unica forza politica ad astenersi sul voto dell’ordine del giorno proposto».

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here