Aperta alla reggia di Monza la mostra su Andy Warhol

0
900

Aperta al pubblico, presso l’Orangerie della Reggia di Monza, la mostra «Andy Warhol. L’alchimista degli anni Sessanta», curata da Maurizio Vanni in collaborazione con le Associazioni Culturali Spirale d’Idee e Metamorfosi. Sono 140 le opere del grande artista pop in mostra fino al 28 aprile. Di queste molte donate da un collezionista che vive in Brianza e che era presente alla presentazione:si tratta di Maurizio Monticelli, romano ma stabilito in Brianza da anni. Alla presentazione c’era anche Vladimir Luxuria grande amico ed estimatore di Warhol. «Non credo agli steccati di epoche o generi artistici – ha detto l’ex parlamentare – è bello vedere due stili diversi come quello della Villa Reale e le opere di Warhol incontrarsi». «Abbiamo inaugurato la stagione espositiva del 2019 con un “gigante” del XX secolo, accogliendo il genio di Andy Warhol nel “vivaio dell’arte” della nostra città», ha dichiarato il Sindaco Allevi, Presidente del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, alla preview riservata alla stampa che si è svolta ieri. «Abbiamo alzato l’asticella perché la Villa Reale diventi sempre più un polo di attrazione per il turismo, nazionale e internazionale».Nel suo intervento Dario Allevi ha allargato lo sguardo alla Villa Reale e alla promozione dell’intero compendio: «Iniziamo il nuovo anno ‘con il botto’ proponendo una mostra di altissimo profilo culturale che rientra nel più ampio piano di promozione del complesso monumentale del Piermarini, con una particolare attenzione ai grandi maestri dell’arte contemporanea”.

 

“Stiamo pensando a soluzioni innovative e partnership con soggetti privati che possano generare nuova economia e turismo di alto valore aggiunto. Con questa “filosofia” abbiamo iniziato a lavorare l’anno scorso e proseguiremo nei prossimi anni. Siamo sulla strada giusta», ha concluso Allevi.

«Abbiamo inaugurato la stagione espositiva del 2019 con un “gigante” del XX secolo, accogliendo il genio di Andy Warhol nel “vivaio dell’arte” della nostra città», ha dichiarato il Sindaco Allevi, Presidente del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, alla preview riservata alla stampa che si è svolta ieri. «Abbiamo alzato l’asticella perché la Villa Reale diventi sempre più un polo di attrazione per il turismo, nazionale e internazionale».

 

Nel suo intervento Dario Allevi ha allargato lo sguardo alla Villa Reale e alla promozione dell’intero compendio: «Iniziamo il nuovo anno ‘con il botto’ proponendo una mostra di altissimo profilo culturale che rientra nel più ampio piano di promozione del complesso monumentale del Piermarini, con una particolare attenzione ai grandi maestri dell’arte contemporanea”.

 

“Stiamo pensando a soluzioni innovative e partnership con soggetti privati che possano generare nuova economia e turismo di alto valore aggiunto. Con questa “filosofia” abbiamo iniziato a lavorare l’anno scorso e proseguiremo nei prossimi anni. Siamo sulla strada giusta», ha concluso Allevi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here