Antonio Ornano nel suo assolo di cabaret al Manzoni di Monza

0
70

Un racconto di vita profondamente segnato da figure evocate in scena – esperti animali, registi bipolari, life coach, muratori di Renzo Piano – ma soprattutto da una figura femminile vincente e prevaricatrice, la mia “crostatina” che altri non è se non la mia dolce metà. E come se non bastasse vi racconto pure della fragilità e delle inadeguatezze di un uomo alle prese con le sue schizofrenie, comprese le mie difficoltà a rapportarmi con il razzismo e il bullismo, come comico e soprattutto come padre di un bimbo biologico biondo platino e di una bimba di colore adottata in Etiopia. E alla fine, forse per trovare l’“artefice” di queste fragilità, si parla e si ride anche del ricordo di una madre. La mia, come avrete intuito.

Questo il senso dello spettacoli di Antonio Ornano, notissimo comico, che propone il suo assolo al Teatro Manzoni di Monza nella sezione Cabaret. Soltanto venerdì 20 gennaio alle 21 . Biglietti acquistabili singolarmente o in abbonamento nell’ambito della rassegna “Cabaret e Teatro Comico” Per info www.teatromanzonimonza.it

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here