Anche Lissone punta sul microchip verde

0
335

LISSONE –  Più 10%: ovvero dal 65 al 75% della differenziata. Basta questo dato per raccontare il successo della sperimentazione del sacco per i rifiuti chiappato. Un progetto messo in campo dai comuni di Seregno e Lissone  (attuato da Gelsia Ambiente) che, terminata la fase di sperimentazione, sta già dando i suoi frutti.

Nei giorni scorsi è iniziata la nuova distribuzione dei sacchi blu nel quartiere 1 di via Pacinotti. Come per la passata consegna anche questa avverrà direttamente a domicilio e sarà necessario firmare per il ritiro, la fornitura è completamente gratuita e personale, a ogni nucleo famigliare corrisponde infatti un codice che gli utenti hanno ricevuto per posta.

La sperimentazione del sacco chippato ha interessato negli ultimi mesi il quartiere di via Pacinotti e ha portato in questa zona a un importante incremento della raccolta differenziata che è arrivata a quota 75% del totale: ben il 10% in più rispetto alla media cittadina. La sperimentazione andrà avanti per tutto il 2014, per avere informazioni sulla distribuzione dei sacchi si può chiamare da telefono fisso il numero verde 800.926.357 o scrivere a gelsiasacchi@libero.it.

Coloro che al momento della consegna saranno fuori casa potranno recarsi per il ritiro nei due punti informativi presenti sul territorio, il primo sarà presso la Chiesa di San Giuseppe Artigiano in via Enrico Fermi (domenica 12 e 26 gennaio, dalle 8 alle 12), il secondo al supermercato Unes di via Spallanzani (sabato 18 gennaio e 1 febbraio dalle 16 alle 19).

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here