Ampliamento Auchan, è polemica per le opposizioni

0
229
Irana Tappeti Cinisello

«Ieri sera la maggioranza che governa la città, ha scritto un’altra pagina negativa, che va ad aggiungersi al libro nero ormai aperto diversi anni fa, nel lontano 2003.  Non si è trattato solamente, come si vuol fare credere della questione dei 29.000 mq legati alle gallerie, ovvero alla loro possibilità di utilizzo attraverso dei servizi, dei quali per altro non è stata data dalla Giunta una risposta puntuale su quali possano essere, ma di un progetto complessivo di ben 180.000 mq, frutto di un ampliamento». Queste le parole del No di Ncd al progetto approvato in consiglio comunale. Secondo l’opposizione l’area Bettola sarà ancora più caratterizzata da traffico e inquinamento.  Il nuovo centro commerciale avrà un impatto negativo rispetto al livello occupazionale di moltissimi commercianti  di vicinato e di riflesso creerà danni alle loro famiglie, non solo di Cinisello Balsamo, ma di tutta l’area del Nordmilano. «Le affermazioni su possibili nuovi posti di lavoro nel terziario, sono tutte da verificare e sicuramente non bilanceranno queste perdite – aggiungono – La teoria che i centri commerciali debbano attrarre a tutti i costi i cittadini, utilizzando, come in questo caso, la possibilità di fruizione di servizi, non è condivisibile. E’ necessario invece rivitalizzare la città, in particolare nella parte più centrale, diventata ormai poco attrattiva, ma i progetti di nuova viabilità restano nei cassetti, e le richieste dei commercianti non trovano soddisfazione».  Caustica anche la Lega Nord e la lista civica la tua città.«I nostri gruppi consiliari hanno deciso di presentare alcuni ordini del giorno che prevedano un utilizzo agevolato di tali spazi, sia all’interno della galleria che nell’edificazione destinata a terziario, con lo scopo di favorire coloro che operano sul nostro territorio e che contribuiscono allo sviluppo sociale ed economico della nostra comunità, quali commercianti e associazioni di volontariato». Per questo Giacomo Ghilardi e i suoi chiedono al Sindaco di prevedere l’esenzione del pagamento della tassa di occupazione per tutti quei commercianti cinisellesi che avessero intenzione, in forma temporanea, con stand e spazi dedicati all’interno della galleria commerciale del centro, di pubblicizzare la propria attività di vendita in Città, promuovendo i prodotti ed i servizi offerti. «Inoltre abbiamo proposto, all’interno delle strutture destinate a terziario, la realizzazione a carico del privato di una Casa delle Associazioni, con locali da destinare alle associazioni presenti ed operanti da tempo sul territorio di Cinisello Balsamo, riconosciute per lo svolgimento di attività di rilievo culturale ed indispensabili per il ruolo sociale, educativo e sportivo a favore dei nostri concittadini ».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here