Ampliamento Auchan – Bettola, ok dalla Regione

0
375

Ok dalla regione Lombardia all’ampliamento del centro Auchan a Bettola. Il Piano di Intervento Integrato Bettola va avanti grazie al parere favorevole dalla Regione Lombardia alla Valutazione di Impatto Ambientale. Ora il progetto tornerà in sede comunale per essere sottoposto alla fase delle osservazioni e all’approvazione finale da parte della Giunta. «E’ un importante risultato per la città: oltre alle risorse per il Grugnotorto, per le piste ciclabili e la riqualificazione di Piazza Gramsci, Via Sant’Ambrogio e Balsamo, Il Protocollo d’Intesa, infatti, prevede altre azioni compensative, anche a favore del commercio di vicinato, che superano largamente gli indici minimi stabiliti dalla Regione Lombardia – ha spiegato l’amministrazione di Cinisello Balsamo –  L’ampliamento dell’attuale centro commerciale, oltre a salvaguardare il livello occupazionale già in essere, permetterà di incrementare i posti di lavoro con almeno 1.000 nuovi addetti, di cui una percentuale significativa a favore del Comune di Cinisello Balsamo e del Nord Milano e destinata in particolare a categorie fragili come donne, giovani e disabili. “Si tratta di un risultato rilevante – commenta l’assessore al Commercio Andrea Catania –. In particolare, parte delle risorse economiche derivanti dal Piano Bettola-Auchan saranno vincolate al rilancio del commercio di vicinato in attuazione del nuovo Piano del Commercio. Una cifra che, rispetto all’inizio del percorso, è passata da 750mila a circa 1,3 milioni di euro, grazie anche all’impegno della Confcommercio, risorse che verranno impiegate tramite il Distretto Urbano del Commercio in accordo con le associazione di categoria». L’intervento di recupero e l’ampliamento del centro commerciale si svilupperanno lungo una nuova galleria multilivello, in modo da assicurare l’accessibilità alla stazione della metropolitana e al futuro multisala e planetario, per i quali saranno garantiti importanti sconti per i cittadini cinisellesi. L’intero sistema culturale e ricreativo sarà accompagnato dalla realizzazione di nuove piazze coperte nelle quali si affacceranno ulteriori spazi pubblici e attività ricettive (bar e ristoranti). All’interno sarà anche possibile l’organizzazione da parte del Distretto Urbano del Commercio di iniziative di marketing e promozione del territorio, anche attraverso totem informativi. Oltre a ciò, il Protocollo ha previsto accordi con le associazioni facenti parte del Tavolo Povertà per incrementare il recupero dei prodotti alimentari invenduti e non commercializzabili e di conseguenza ridurre lo spreco alimentare. Un’ulteriore attenzione sarà quella per le fasce più deboli della popolazione, tra cui gli over 75, alle quali potrà essere consegnata gratuitamente la spesa a domicilio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here