Alta tensione tra Comune e Fronte nazionale

0
340

SESTO SAN GIOVANNI – A Sesto non c’è spazio per il Fronte nazionale. Con una decisione che farà senz’altro discutere, La Giunta, pochi giorni fa, ha negato all’unanimità la Sala del Camino di Villa Puricelli Guerra, una delle sedi istituzionali, al Fronte Nazionale. Il partito di estrema destra aveva fatto richiesta della sala per una manifestazione regionale alla quale avrebbe dovuto partecipare il segretario nazionale Adriano Tilgher.

“Sesto San Giovanni – ha dichiarato il Sindaco Monica Chittò – è città medaglia d’Oro della Resistenza e il Fronte Nazionale e il suo segretario Tilgher non hanno mai fatto mistero della loro adesione ai valori antidemocratici tipici del movimento fascista. Sappiamo di aprire la strada a molte polemiche con questa nostra decisione, ma rimaniamo convinti della nostra scelta e crediamo sia giunto il momento, per il nostro paese, di riflettere su questi movimenti che, nei fatti e nella pratica quotidiana, sono così distanti dai valori democratici scritti nella nostra Costituzione. A noi la risposta è chiara e pensiamo lo sia anche alla stragrande maggioranza dei cittadini italiani”.

Adesso non resta che vedere se il Tilgher e i suoi sceglieranno di cambiare meta o se vorranno comunque tenere a Sesto il proprio incontro. (g.v.)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here