Allagata la Corridoni, l’assessore Innocenti scivola sulla comunicazione?

0
623

La polemica tra i Giovani Sestesi e l’amministrazione seguita all’allagamento della scuola materna Corridoni per opera di vandali, alcuni giorni fa, e della conseguente chiusura delle aule, continua. «Solo dopo due giorni dal fatto l’ amministrazione comunale ha ritenuto di informare la città dell’ avvenuta chiusura di tre aule per inagibilità alla scuola materna Corridoni – ha scritto Paolo Vino – Eppure Sindaco e assessori erano stai informati della situazione sin dalle prime ore di lunedi mattina, cosi come ammette lo stesso assessore ai lavori pubblici, Innocenti . Una caduta di stile, che si aggrava leggendo lo stesso comunicato stampa del Comune. Infatti l’assessore candidamente afferma: ” Una serie concomitante di eventi ha provocato, durante l’ultimo fine settimana, l’allagamento di un’aula di arte al primo piano della scuola materna Corridoni, coinvolgendo anche le due aule sottostanti …..Nelle ultime due settimane, un’azienda incaricata dal Comune stava effettuando lavori di rifacimento del bagno al primo piano».
Per comprimere al massimo i tempi di intervento, l’impresa ha lavorato anche il sabato, riaprendo il rubinetto centrale dell’acqua prima di lasciare l’edificio, attorno alle 19.00.Nella vicina aula di arte, un lavandino è stato inavvertitamente aperto e l’acqua, fuoriuscita per tutta la domenica, è quindi tracimata, allagando l’aula al primo piano e infiltrandosi nelle intercapedini delle aule sottostanti (senza peraltro provocare alcun danno se non lo sfaldamento dell’imbiancatura). Lunedì alle 7.30 l’ufficio tecnico del Comune è stato avvisato dalla segreteria scolastica dell’avvenuto allagamento e, immediatamente intervenuti, i funzionari comunali hanno predisposto, in accordo con i Vigili del Fuoco, la chiusura in via precauzionale dell’aula interessata e delle due sottostanti.
«Quindi il comune sapeva tutto continua Vino – i bimbi non hanno potuto utilizzare le aule perché allagate, e successivamente si è disposta la chiusura; come fa l’assessore a parlare di : una serie di concomitanze, dando la colpa al destino baro, e poi dire che un lavandino è stato aperto e l’acqua fuoriuscita ha allagato tre aule? Caro assessore Innocenti Lei deve assumersi la responsabilità nel ritardo della comunicazione, e deve assolutamente far pagare i danni a chi negligente ha causato danno ai bambini e alle famiglie , dove in tanti sono stati costretti a stare a casa dal lavoro, per accudire i bimbi».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here