Home BRIANZA Alcol ai minorenni, giro di vite a Monza

Alcol ai minorenni, giro di vite a Monza

0
122

«Saremo rigorosi, è un tema sul quale siamo molto impegnati». Così l’Assessore alla Sicurezza Federico Arena commenta l’attività di controllo sulla somministrazione e la vendita di alcolici a minorenni nel centro storico condotta dalla Polizia Locale.
ì La norma prevede il divieto per l’esercente di un locale pubblico di somministrare e vendere bevande alcoliche a chi non ha ancora compiuto 18 anni. Tuttavia l’operazione di lunedì 10 giugno ha dimostrato che per i minorenni non è poi così difficile procurarsi alcolici, nonostante la legge lo vieti. I controlli, iniziati alle 18.30, nel centro storico e nell’area di via Bergamo hanno portato a sanzionare quattro esercizi pubblici. Birra, ma anche cocktail e superalcolici: questi gli alcolici venduti ai minorenni. Tutti i gestori hanno dichiarato di non essersi accorti della giovane età dei clienti e nessuno ha chiesto la carta d’identità prima di servire la bevanda ordinata. A tutti è stata contestata la violazione e elevata una sanzione di 330 euro. Se nell’arco dei prossimi trenta giorni si dovessero riscontrare le stesse violazioni scatterà una sanzione da 500 a 2000 euro con la sospensione dell’attività per tre mesi.
Da lunedì sera il Comando di via Marsala ha attivato una task force per effettuare controlli specifici per contrastare la vendita di alcol ai minori. «Nell’area della movida di via Bergamo – spiega l’Assessore il problema dell’alcol ai minorenni esiste, lo sappiamo. L’attenzione da parte nostra, però, è altissima con controlli a tappeto. Lo dobbiamo fare per tutelare la salute dei nostri ragazzi, e chi ha dei figli sa quanto sia importante questo tema, e l’attività dei commercianti che lavorano seriamente rispettando la legge e respingendo spesso minorenni che pretendono, a volte anche in modo arrogante e presuntuoso, di bere birre o superalcolici».

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here