Al weekend del GP di Monza, Ats Brianza in pista con un nuovo progetto

0
60

Il weekend appena trascorso ha visto la città di Monza ospitare l’annuale appuntamento con il Gran Premio di Formula 1. Un evento che ha coinvolto centinaia di migliaia di tifosi e che ha visto la nostra Agenzia di Tutela della Salute impegnata, oltre che alla consolidata attività di vigilanza sulle attività di somministrazione di alimenti, anche in un progetto dedicato all’utilizzo delle eccedenze alimentari.

Questa edizione del Gran Premio è stata caratterizzata dall’avvio di un nuovo progetto frutto di una convenzione tra ATS Brianza, l’Autodromo di Monza e CSV (Centro di Servizio per il Volontariato) Monza Lecco Sondrio, mirato al recupero delle eccedenze alimentari a fini caritatevoli.
Nel corso delle tre giornate di GP sono stati raccolti 15.000 kg di frutta e verdura e 800 kg di pasti pronti ( primi e secondi piatti, contorni, dolciumi, prodotti da forno). Gli alimenti sono stati porzionati e distribuiti a 250 famiglie sostenute dalla consolidata rete del progetto Pane e Rose della Casa del Volontariato di Monza con il sostegno di 30 valorosi volontari.

Grazie alla sensibilità di diverse società impegnate nella gestione delle diverse hospitality (Essebi srl, Do&Co srl, Food And Party Design srl , Porsche Supercup Hospitality) è stato possibile raggiungere questo importante traguardo.

Gli operatori dell’Unità Organizzativa Complessa Igiene Alimenti e Nutrizione del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria di ATS Brianza hanno verificato e garantito l’idoneità degli alimenti donati, la corretta conservazione e le modalità di trasporto.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti – spiega la dr.ssa Nicoletta Castelli, Direttore del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria di ATS Brianza – un intenso e gratificante lavoro di squadra con il CSV e l’Autodromo. E’ stato un banco di prova importante, e siamo pronti ad applicare lo stesso modello ad altri eventi nei prossimi mesi”.

“Questo è un esempio di collaborazione che il Centro Servizio per il Volontariato di Monza Lecco Sondrio sta promuovendo, partecipando e generando in un molto ricco di associazioni ed iniziative che, se ben collegate, danno risultati straordinari come questo. E’ importante sottolineare l’innovazione ed il coinvolgimento di giovani volontari che partecipano sempre di più a questi eventi portando la loro freschezza e vivacità” – comunica il dott. Filippo Viganò, Presidente del Centro Servizi per il Volontariato di Monza Lecco Sondrio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here