Al Franco Parenti torna in scena il grande Edoardo De Filippo

0
54

Dal 1 al 11 febbraio al Franco Parenti torna un grande classico di Edoardo de Filippo: UOMO E GALANTUOMO con Geppy Gleijeses, Lorenzo Gleijeses e con la partecipazione di Ernesto Mahieux e con Roberta Lucca, Gino Curcione, Antonella Cioli, Elisabetta Mirra, Agostino Pannone, Gregorio Maria De Paola, Ciro Capano, Brunella De Feudis regia Armando Pugliesescene Andrea Taddei costumi Silvia Polidori musiche Paolo Coletta luci Gaetano La Mela aiuto regia Norma Martelli produzione Gitiesse Artisti Riuniti

Uomo e galantuomo è il primo testo in tre atti di Eduardo, scritto nel 1922. Meccanismo comico straordinario, narra la storia di una compagnia di guitti scritturati per una serie di recite in uno stabilimento balneare. Proverbiale la scena delle prove di “Mala Nova” di Libero Bovio, in cui un suggeritore maldestro, continuamente frainteso dagli attori, ne combina di tutti i colori. Poi gli intrecci amorosi, che si mescolano alla finta pazzia, unica via per evitare duelli e galera. Geppy Gleijeses, allievo di Eduardo, dal quale ricevette il permesso di rappresentare le sue opere, è alla sua settima interpretazione del Maestro.

L’ultima, quella di Domenico Soriano in Filumena Marturano, con la regia di Liliana Cavani, lo ha visto insignito di innumerevoli premi, tra cui quello come Migliore Attore Europeo, conferitogli dall’Accademia Europea Medicea nel 2018. Lorenzo Gleijeses, allievo prediletto di Eugenio Barba, ha già interpretato con grande successo Luigi Strada in Ditegli sempre di sì, con la regia del padre. Ernesto Mahieux, David di Donatello per L’imbalsamatore, di Matteo Garrone, sarà il Conte Tolentano. Armando Pugliese, tra i più grandi registi italiani, ha diretto più volte opere di Eduardo, soprattutto successi storici che hanno visto protagonista Luca De Filippo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here