A Ciny si impara la trap: vi presentiamo Negrito Claro. Decadentismo 2.0

0
594

Un rapper melodico che fa cultura nelle sue canzoni. Così si definisce Negrito Claro, la nuova star del genere nato e vissuto a Cinisello Balsamo. Noi del Puntonotizie siamo andati ad incontralo:

Perché il nome d’arte “Negrito Claro”?                                                                   I miei amici, senza cattiveria, mi hanno sempre chiamato “negro” (ndr  terminologia che i giovani riprendono dalla cultura rap e trap degli USA) e dato che sono piccolino di corporatura hanno iniziato ad usare il diminutivo: Negrito. Invece il Claro è dato dal fatto che è chiaro (claro) che sono negrito!

Nelle tue canzoni fai spesso riferimento, a differenza dei tuoi colleghi, alla letteratura o alla mitologia: si può dire che Negrito “rimanda tutti a scuola”? Diciamo che si può dire. Io vorrei dare un segnale nelle mie canzoni, vorrei sempre far passare un concetto culturale. A differenza di tutti gli altri trapper io do un’estrema importanza al testo perché senza di esso io non riesco a raccontare chi sono.

Scrivendo su di te ho notato che suoni, canti e dietro le tue canzoni vi è sempre della cultura anche tradizionale, ti si può considerare un “rapper atipico”?              Penso di sì, mi definirei un trapper melodico. Sono del parere che la musica debba liberare il soggetto, deve aiutare a scoprire se stessi. I miei testi devono essere il mio biglietto da visita, voglio emergere con il testo. Io non sono un ragazzo/un cantante che vuole vantarsi, voglio far parlare la canzone al posto mio. A differenza degli altri rapper: “loro parlano e si vantano, io trasmetto messaggi”. Sul fatto della cultura credo che per fare la storia bisogna conoscerla.

A quali artisti ti ispiri?                                                                                            Senza dubbio sono importantissimi per il mio percorso musicale i grandi classici (Mozart e Beethoven principalmente). Nel mio flow (ndr melodia) cerco di unire le specialità della Trap italiana (testo, viene rappresentata principalmente da Sfera Ebbasta), con quella americana (musicalità e viene rappresentata principalmente da Travis Scott). Attualmente mi ispiro molto alla musicalità di Lil Mosey.

La letteratura italiana nasce soprattutto con lo Stilnovismo, la tua prima song si chiama “Cuore Spezzato”, tematica di entrambe: l’amore… Negrito Claro vorrà iniziare un nuovo movimento artistico?                                                                     E’ ancora presto per dire “movimento artistico”, ma senza dubbio mi ispiro (grazie anche ai consigli della mia professoressa di italiano che mi ha aiutato nel conoscere questa mia vocazione) alla letteratura italiana e francese.  Come i decadentisti  cerco di dare un’importanza quasi divina al testo delle mie canzoni e soprattutto credo che alla base delle mie opere vi sia l’Arte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here