Monza, controlli del Nost con il cane Narco in città

0
275

Blitz del NOST della Polizia Locale (Nucleo Operativo di Sicurezza Tattica), dell’Unità Cinofila e di Anps (Associazione Nazionale della Polizia di Stato) per contrastare il degrado, il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti in tre zone critiche della città di Mon<a. É stato effettuato lo scorso 7 marzo da parte del Vice Comandante della Polizia locale Giorgio Mora, sei agenti, il coordinatore del N.O.S.T., il cane Narco dell’Unità cinofila della Polizia Locale, tre operatori Anps e l’Assessore alla Sicurezza Federico Arena. I controlli si sono svolti tra i giardini ‘Artigianelli’ e Corso Milano e hanno portato al ritrovamento di 16,83 grammi di sostanze stupefacenti, per cui si procedeva a carico di ignoti. Inoltre, un cittadino nigeriano di 29 anni è stato contestato per consumo di sigaretta miscelata a droga. Undici sono state le persone ispezionate. In Via Italia altezza supermercato “PAM” un nigeriano di 25 anni è stato contestato per consumo di sigaretta artigianale mista ad hashish e infrazione al Regolamento di Polizia Urbana. Scattato anche il relativo ordine di allontanamento. Al Sottopasso pedonale tra Corso Milano e Largo Mazzini un cittadino marocchino di 33 anni è stato contestato per detenzione ad uso personale di cocaina.”Per contrastare spaccio e delinquenza serve una sana repressione del crimine, fatta di retate, controlli e fermi – ha detto l’assessore Arena – Grazie alla recente convenzione siglata con Anps, siamo in grado di potenziare il servizio di vigilanza della nostra Polizia Locale nella loro attività quotidiana, che spazia dalle aree limitrofe alla stazione ferroviaria a zone dove i residenti segnalano movimenti sospetti che destano allarme sociale. E prossimamente entrerà nell’unità cinofila anche Boss, un ‘collega’ del piu’ esperto quattro zampe già al lavoro”.  Sottoscritta a novembre 2021, la convenzione tra il Comune di Monza e il Gruppo di volontariato e Protezione Civile dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato prevede un’attività di supporto per lo svolgimento di compiti che riguardano il decoro urbano, il controllo ambientale, l’educazione civica, oltre al contrasto dell’emergenza epidemiologica. L’associazione si impegna a collaborare con la Polizia Locale e la Protezione Civile per il monitoraggio e il presidio presso i plessi scolastici, per la salvaguardia e la tutela dell’arredo urbano, delle aree verdi e dei parchi cittadini, per l’eliminazione dei fattori di marginalità e di esclusione sociale, la promozione del rispetto della legalità e della convivenza civile e l’assistenza alle manifestazioni pubbliche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here