Lissone, vigili controllano piazze e giardini

0
215
Sesto partecipa al bando per la sicurezza regionale

Maggiori controlli e più pattuglie della Polizia locale ai giardinetti e nelle piazza di Lissone. Inizia in questi giorni il nuovo servizio del Comando di Polizia locale, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale per contrastare fenomeni di micro-criminalità. Gli agenti monitoreranno al mattino e al pomeriggio alcune delle aree di ritrovo di Lissone, al fine di debellare fenomeni di vandalismi e di mancanza di rispetto delle regole nella fruizione delle aree, oggetto di numerose segnalazioni da parte dei cittadini. In questo modo, si provvederà ad accertare la violazione e multare i responsabili. La pattugliastazionerà nella zona circa due ore, al mattino dalle 10 a mezzogiorno e nel pomeriggio dalle 16 alle 18; il servizio sarà quello di presidio con Unità Mobile, con l’intento di essere punto d’ascolto e per recepire segnalazioni da parte del cittadino. Nel dettaglio, i presidi si alterneranno fra Piazza Libertà, Piazza Zaccaria (frazione Bareggia) e in prossimità dei giardini pubblici di via Tarra/Pestalozzi, via Cazzaniga, Piazza Caduti di Via Fani, via Sala Birel, via don Minzoni e via Archimede. La pianificazione dei presidi varierà in base alle esigenze riscontrate e potrà protrarsi in situazioni particolari che richiedano un ulteriore monitoraggio dell’area. «La volontà dell’Amministrazione comunale è quella di rispondere all’esigenza di sicurezza percepita e di maggior controllo emersa anche durante il tour che stiamo effettuando nei quartieri – sottolinea il sindaco Concettina Monguzzi –. Sono certa che la presenza di agenti sarà un utile deterrente e consentirà di lavorare in termini di prevenzione e non di repressione». «La nuova iniziativa vuole però essere interattiva – precisa Roberto Beretta, assessore con delega alla Sicurezza –: infatti gli uomini in divisa saranno anche un utile punto di riferimento per chiunque voglia evidenziare problematiche del territorio o sottoporre segnalazioni particolari. Si tratta di uno sforzo notevole verso un maggior rispetto delle regole del vivere civile e comune, ma al tempo stesso un segnale di vicinanza delle forze dell’ordine alla popolazione e di un passo avanti verso il “vigile di quartiere”. ». «Uno degli obiettivi del Comando per questo 2016 era proprio l’istituzione di presidi fissi della Polizia locale nei quartieri – conclude il comandante della Polizia locale, Ferdinando Longobardo –. A partire da questa settimana diamo attuazione anche a questo punto, nella certezza di rispondere ad un’esigenza della cittadinanza».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here