Nuova segnaletica, la ciclabile di viale Casiraghi è più sicura

0
274

Sesto, la ciclabile di viale Casiraghi ora è più sicura. Ieri si è tenuta presso Viale Casiraghi una conferenza con il Vicesindaco Giampaolo Caponi e il Comandante della Polizia Locale Pietro Curcio.
L’incontro è avvenuto in concomitanza con i lavori per la nuova segnaletica della pista ciclabile, oggetto di discussione dato l’alto numero di incidenti riscontrato.

Il Vicesindaco ha dichiarato che: “l’intervento sulla pista ciclabile era doveroso, non solo a seguito dei numerosi incidenti, ma anche in risposta a una petizione cittadina che chiedeva maggiori controlli. Il problema è presente da tempo e l’amministrazione precedente non è mai intervenuta su questo punto. Noi abbiamo già pronto un provvedimento che prevede degli stanziamenti di fondi per la riqualifica e il potenziamento della viabilità ciclabile sestese.
La segnaletica, oggi aggiunta sulla pista di Viale Casiraghi, è il primo passo per informare i cittadini del nostro piano e del funzionamento della viabilità. Inizieremo con una fase soft di controlli col fine di far rispettare il codice stradale. Dopodiché inizieranno le sanzioni. Sono previsti trenta giorni di tempo prima di queste.
Sia chiaro, che questi non sono dei provvedimenti punitivi nei confronti dei cittadini; semmai il fine è quello di sensibilizzarli”.

Alle parole del vicesindaco Giampaolo Caponi sono seguite quelle del Comandante della Polizia Pietro Curcio: “Segnaletica e controlli sono, appunto, per sensibilizzare la cittadinanza. Non ci saranno più attenuanti per i cittadini che non conoscono le norme. Di fatto per fare una multa non servirebbe la segnaletica. La legge è chiara in merito alla viabilità ciclabile”.

Inoltre, il Vicesindaco ha aggiunto: “la stampa deve aiutarci nella divulgazione della messa in sicurezza della viabilità. Così i cittadini possono essere informati. Di nostro, ci stiamo muovendo anche in altre direzioni, come ad esempio una nuova segnaletica di strisce pedonali a pedana elettronica, così da segnalare la presenza di un pedone appena questo vi mette piede sopra per attraversare. Sarà in fase di sperimentazione nella città, per vedere la risposta dei cittadini in merito. Non solo; mi sto muovendo personalmente affinché vengano introdotte nelle scuole dei corsi di educazione stradale in maniera tale da sensibilizzare i giovani che spesso si trovano coinvolti in incidenti il sabato sera”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here