Migranti di Bresso al collasso, presidio davanti alla Prefettura di Milano

0
62

Si terrà domani, 24 novembre, con partenza da piazza Fontana a Milano alle 17 un corteo di rifugiati e associazioni che de ne occupano che terminerà n un presidio davanti alla Prefettura di Corso Monforte. Un’iniziativa organizzata per sensibilizzare le istituzioni sulla situazione che vivono i richiedenti asilo di Bresso che attendono da mesi di essere trasferiti in una struttura stabile e oggi sono nelle tente in 600, circa il doppio di quelli che dovrebbero essere. «Il Centro di Bresso invece versa in condizioni di invivibilità nella completa violazione delle norme che lo regolamentano – denunciano gli organizzatori del presidio e la sinistra bressese unita –  Circondato dal filo spinato, è inaccessibile a chiunque (associazioni, giornalisti e parlamentari compresi) abbia chiesto di entrare, di incontrare la direzione, di fare chiarezza sulla grave situazione di quel posto, dove i diritti fondamentali degli esseri umani vengono violati ogni giorno. Da più di un anno e mezzo lavoriamo e lottiamo al fianco di chi si trova costretto a vivere in queste condizioni, nell’attesa angosciosa di vedersi riconoscere – o ben più spesso negare – il diritto d’asilo, con l’ansia di veder vanificato lo sforzo fatto per partire, fuggire, affrontando un viaggio altrettanto pericoloso e traumatico.
Da più di un anno, sostanzialmente, ci siamo trovati a fornire quel “servizio” minimo di affiancamento ai richiedenti asilo, fatto di consulenze legali, sanitarie, di lezioni settimanali di italiano, di pasti caldi e vestiti adatti. Ma tutto questo non dovrebbe essere compito nostro, e se lo è diventato, pretendiamo di confrontarci ad un tavolo con chi in questo momento è responsabile della situazione: la Croce Rossa Italiana, che gestisce il Centro e rifiuta qualsiasi confronto, sbarrando i cancelli per nascondere le irregolarità con cui porta avanti un servizio pubblico (!)  la Prefettura di Milano, ovvero i rappresentanti del Governo sul territorio milanese, che gestisce l’intero sistema della cosiddetta accoglienza sul territorio metropolitano e dovrebbe garantirlo Per adesioni: scriveteci in questo evento oppure contattateci via mail rtromba@gmail.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here