Lissone, via ai lavori nelle case popolari di via Ada Negri

0
127

Messa a norma degli impianti elettrici, attuazione della messa a terra delle abitazioni e realizzazione dell’impianto citofonico. Sono questi i tre interventi di manutenzione straordinaria che, a partire dal 10 febbraio, interesseranno 16 alloggi di Edilizia residenziale pubblica (ERP) situati ai numeri civici 2, 4 e 6 di via Ada Negri. I lavori, voluti dall’Amministrazione Comunale nell’ottica di una generale riqualificazione del patrimonio pubblico, saranno effettuati anche grazie al contributo regionale di € 53.000 che il Comune di Lissone ha ricevuto accedendo al “Programma di recupero e razionalizzazione immobili ERP”. Nel 2016, l’Amministrazione Comunale aveva avanzato richiesta per poter accedere ai contributi regionali previsti per l’Edilizia residenziale pubblica, risultando beneficiaria di un contributo pari al 100% delle somme necessarie per procedere con i lavori da realizzare nell’annualità 2017. L’iter del procedimento ha previsto l’incarico per la progettazione esecutiva, la validazione del progetto e la successiva approvazione a cui ha fatto seguito lo scorso dicembre l’aggiudicazione dei lavori, passaggio preliminare per l’esecuzione degli stessi. I lavori sono stati aggiudicati alla ditta Elestruttura di Lissone che provvederà alle opere murarie, completando l’impiantistica della parte elettrica e citofonica. La cantierizzazione è prevista entro la metà di febbraio. La comunicazione ufficiale degli interventi ai residenti è prevista per il giorno sabato 3 febbraio alle ore 9,30, quando in Municipio si terrà la riunione con specifica esposizione tecnica dei lavori che si andranno ad effettuare. L’Ufficio Patrimonio del Comune di Lissone ha infatti convocato assemblea condominiale straordinaria presso la sala del Consiglio Comunale “in considerazione delle importanti informazioni inerenti i lavori da realizzarsi”. “La vicinanza alle famiglie si manifesta con questo primo intervento che interessa alcuni degli alloggi parte del nostro patrimonio comunale – dichiara Marino Nava, assessore alla Città Vivibile con delega al Patrimonio – lo scorso anno, grazie all’importante lavoro degli uffici, è stato effettuato un censimento di tutti gli appartamenti comunali individuando le priorità di intervento. Questa manutenzione straordinaria è la prima che a livello operativo viene attuata sul territorio comunale. Aver ottenuto contributi regionali, inoltre, conferma il valore della nostra progettualità e mette a disposizione del Comune ulteriori risorse oltre a quelle già stanziate a bilancio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here