Lissone, bloccati i lavori sulla Sp6. Il sindaco: devono riprendere

0
91
Sesto M1, riapre una parte di via Gramsci

«La SP6 rappresenta un’opera di vitale importanza per la nostra viabilità, un’infrastruttura che il territorio attende da troppo tempo. Per queste ragioni, sono personalmente disponibile a sedermi attorno ad un tavolo per far sì che venga al più presto individuata una soluzione e possano ripartire i lavori, in modo tale da terminare gli interventi nei tempi preventivati». Così il Sindaco di Lissone, Concettina Monguzzi, ha commentato la notizia della momentanea sospensione dei lavori inerenti la SP6 da parte della ditta aggiudicatrice dell’appalto. “Non è un problema di fondi, perché la Provincia di Monza e Brianza ha stanziato tutte le somme necessarie per portare a termine il progetto – aggiunge il Sindaco Monguzzi – questo elemento è un primo parametro di rassicurazione da dire con forza a tutta la cittadinanza, smentendo sul nascere qualunque altra voce. Per questo, auspico che tutti gli Enti coinvolti possano sedersi ad un tavolo insieme all’impresa costruttrice per individuare il giusto strumento che permetta di proseguire nella realizzazione dell’opera”. “Siamo tutti a conoscenza dei ritardi che la costruzione della SP6 ha subito nel corso degli anni, da ultimo anche a causa di un precedente fallimento da parte di chi si era aggiudicato in sede di gara i lavori di costruzione – conclude il Sindaco – per questo motivo, l’opera non può andare incontro ad ulteriori ritardi. Occorre trovare gli strumenti da attuare per far sì che il cantiere riparta, dialogando con un’impresa che finora ha lavorato bene, rispettando i tempi previsti dal cronoprogramma e portando a compimento la realizzazione dell’80% del risultato. Manca poco per giungere al completamento dell’opera, occorre il massimo sforzo da parte di tutti per giungere al risultato auspicato”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here