Cinisello, nell’ufficio del sindaco tornano i mobili del ‘900

0
144

Mobili antichi primi 900 appartenuti al secondo sindaco di Cinisello, l’ingegnere Emilio Baj Macario. Sono quelli appena tornati nell’ufficio del sindaco e tra i quali si è fatta fotografare Siria Trezzi. Dopo il restauro della lapide dedicata a Carmelita Carli De Ponti collocata sul Palazzetto dello Sport, un altro “pezzo di storia” ha rivisto la luce nella sua corretta collocazione. Il Municipio di Cinisello, inaugurato il 20 settembre 1911, fu fatto erigere grazie al lascito del defunto sindaco Natale Confalonieri, sul terreno venduto al Comune ad un prezzo di favore dalla  famiglia De Ponti.   Il 24 settembre 1911 si tenne la prima seduta del Consiglio comunale nel nuovo edificio e in tale occasione il Consiglio approvò l’intitolazione della piazza antistante a Natale Confalonieri ed espresse, per voce del  consigliere Abele ingegner Confalonieri, un vivo ringraziamento al sindaco Emilio ingegner Baj Macario per la donazione da lui fatta al Comune dell’arredamento del gabinetto del sindaco. L’arredo, composto da un armadio, un cassettone e una scrivania degli inizi del ‘900, del periodo eclettico ispirato allo stile neo-rinascimentale. per anni ha fatto bella mostra di sé nella sede comunale dell’ex scuola Arnesano.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here