Bresso, appello del sindaco al pirata: «Se hai una coscienza, costituisciti»

0
77
Sesto partecipa al bando per la sicurezza regionale

«Se anche tu hai una coscienza e una vita costituisciti e confessa». Un appello accorato quello lanciato dal sindaco di Bresso Ugo Vecchiarelli al pirata della strada che ha falciato il centauro 49enne Alessio Concia sulla strada nei pressi del Campovolo. La vittima era molto conosciuta in città essendo un giornalista professionista che da qualche tempo si occupava dell’ufficio comunicazione della Banca Popolare di Milano. Aveva due figli di 6 e 12 anni ed era molto impegnato nel sociale e a scuola dei ragazzi. Alessio stava andando verso Milano la mattina del 2 gennaio alle 8.30 quando, sulla curca all’incrocio tra via Matteotti e via Patellani è stato travolto da una vettura fuggita nel nulla. L’uomo è stato soccorso e portato al Nigiarda con l’elicottero ma non c’è stato nulla da fare. Numerosi i commenti contro il pirata che verrà accusato di omicidio stradale e alla cui caccia sono impegnate tutte le forze dell’ordine e in particolare la polizia locale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here